Che sapete dove sta l’obelisco?

Sul 714 una signora ai passeggeri attorno a lei: “Che sapete dove sta l’obelisco?” Una donna accanto le risponde: “Più avanti, ma non so di preciso dove, si metta vicino all’autista ché così lo vede meglio quando ci avviciniamo.” “Se! io manco ce vedo bene!” “A maggior ragione, se si mette davanti magari l’autista le … Leggi tuttoChe sapete dove sta l’obelisco?

La pressoressa (la professoressa)

Una classe di adolescenti accompagnata da due insegnanti dilaga sul vagone. Li sento parlare tutt’intorno a me: Adolescente di nome Mattia: “Guarda la pressoressa, glie sta su ‘e palle pur’allèi quaa scassacassi spiona de Cassandra. Non ha sputato ‘n attimo da quanno semo partiti.” (Risate) Pressoressa, dopo alcuni minuti: “Mattia! Perché hai scritto a Cassandra … Leggi tuttoLa pressoressa (la professoressa)

Il lunedì è una merda

Quando ero ragazzina il lunedì mi faceva terribilmente schifo. Mi suonava la sveglia col verso del gallo e avrei preferito sentire le trombe dell’Apocalisse. Mi alzavo con la morte addosso. Mentre facevo colazione davanti alla finestra invidiavo con cattiveria i miei cani che fissavano l’orizzonte sul prato. Facevano una vita molto più bella della mia. … Leggi tuttoIl lunedì è una merda

Le biondone

Sul 714 due donne alte e biondissime che parlano tra loro: Biondona 1 – È TRUOPPO CUALDO QUI DUENTRUO, NUON SUI RUESPIRUA. Biondona 2 – PRUOSSIMA È NUOSTRA FUERMATA. Interviene una bionda tinta evidentemente autoctona: Autoctona – Caldo eh? Eh, qua a Roma se muore. Voi diddò siete? Biondona 1 – NOI RASCIANS. Auroctona – … Leggi tuttoLe biondone

Il figo micidiale

Questo tizio è davvero un gran figo. Mi sembra un miracolo, è così raro vedere un gran figo da queste parti. “Guardami”, penso, “Adesso alzerai gli occhi e mi guarderai, e ci fisseremo in un modo così sconvolgente da sovvertire le leggi del tempo e dello spazio. Verremmo trascinati dalla passione alla velocità di questo … Leggi tuttoIl figo micidiale

La machina

Un ragazzo e una ragazza si scambiano qualche parola, spinti dal caratteristico tedio pendolare e forse, a guardarli bene, anche da un principio di reciproca attrazione: Lui: “Ho fatto ventisei anni l’altro ieri, mo me so’ fatto ‘sta casso de machina ma lavoro solo pe’ quella, mpratica. Er bollo, l’assicurazione, la benzina. Mpratica dello stipendio … Leggi tuttoLa machina

Privacy Policy

Seguici sui Social :-D

Facebook
Facebook
LINKEDIN
INSTAGRAM